Il Viaggio Straordinario insieme a Giorgio Petrosyan

Scritto da il 10 Novembre 2019

Ogni santo giorno. Lavorare insieme a Giorgio Petrosyan per me è un regalo divino. In questo torneo ONE Championship che ha decretato l’atleta più forte del pianeta, Giorgio ed io abbiamo lavorato con un cura chirurgica su ogni aspetto legato alla parte mentale.
Ho lavorato con professionisti di ogni genere, ma non ho mai visto in vita mia un atleta con una disciplina così focalizzata e centrata.
Per sentirsi ogni giorno e lavorare anche a distanza come facciamo Giorgio ed io, deve esserci una chimica che non è spiegabile con le parole. Il segreto di questa chimica si chiama fame: fame di migliorarsi ogni giorno, fame di non dare mai niente per scontato, fame di nutrire un sogno con i fatti, fame di dare tutto per ciò in cui si crede.
Tanti in questi anni mi hanno chiesto in cosa consiste il nostro lavoro di mental training.
Qui rispondo:
Giorgio è talmente intelligente sia a livello cognitivo che emozionale da essere in grado di lavorare sul proprio lato intuitivo con una facilità disarmante.
Insieme abbiamo lavorato sulla gestione delle emozioni, sulla visualizzazione, sul self talking, sugli ancoraggi situazionali, sulla time line, ma soprattutto abbiamo creato un metodo, che possiamo tranquillamente chiamare metodo Petrosyan!
Perché? Perché non ci sarà mai più un Giorgio Petrosyan, credetemi!
Chi conoscete che per preparare un match, dopo aver vinto qualsiasi titolo e, dopo aver lavorato alla sfinimento sulla parte corporea, ogni giorno per anni è in grado di fare mental training, realizzando registrazioni vocali e schede tecniche costanti seguendo alla lettera ogni indicazione su ogni particolare?
In particolare il nostro metodo può essere focalizzato sulle seguenti tappe:
– lavoro dal vivo dove utilizziamo tecniche mirate di focusing e rilassamento psicofisico per connettere ogni zona corporea con il suono del respiro
– scioglimento delle contrazioni fisiche attraverso l’utilizzo di ancoraggi legati agli imprinting positivi di Giorgio
– visualizzazione mirata ad elevare la propria capacità di connettersi al ‘qui ed ora’
– lavoro sulla time line, dove Giorgio si riconnette a Giorgio bambino e se ne prende cura. Quel bambino che aveva un sogno, il sogno di diventare ciò che oggi è Giorgio Petrosyan
– registrazioni audio mirate a creare dei sani automatismi cognitivi ed emozionali
– musicoterapia e scelta mirata del suono delle radici armene, Duduk, utilizzata anche come musica d’entrata sul ring
– trascrizione quotidiana delle visualizzazioni sul diario di bordo
– registrazioni audio e video create a distanza tarate sul flusso emotivo del ‘qui ed ora’.
Tutti i segreti del nostro lavoro sono presenti nel libro “Un Viaggio Straordinario”, che Giorgio ed io abbiamo voluto generare prima di tutto per contribuire in modo concreto alla ricerca sul cancro con il CRO di Aviano.
Brividi. Il cuore a mille. Giorgio sta combattendo il match del secolo con Samy Sana. Lo vedo e lo sento mentre respira fluidamente. Rivivo ogni istante passato assieme. Mi scendono le lacrime mentre mi rendo conto, secondo dopo secondo, che si sta per realizzare qualcosa di talmente straordinario da far vivere la magia di un silenzio sacro.
Ci siamo. Aspettiamo il verdetto. Il cuore sta uscendo dal petto. Quando l’arbitro alza la mano di Giorgio, il mio urlo di gioia è spaccatimpani.
Mentre lo vedo col sorriso verso il cielo in ginocchio, piango con delle lacrime che entrano nell’anima perché rivedo quel meraviglioso bambino che si allena allo sfinimento sul lago Sevan in Armenia e combatte per un sogno.
Per un istante Giorgio torna piccolo e stringe forte quel piccolo guerriero che sapevo sognare. Guarda verso il cielo con gli occhi che ricordano ogni sacrificio, ogni sofferenza, ogni operazione con l’amore di un uomo che ha saputo ascoltare fino in fondo la voce di una creatura divina di nome Giorgio Petrosyan senza se e senza ma.
Se vuoi, puoi. Tutto il resto è una scusa!


Taggato come , , , , , , , , , , , ,



Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi richiesti sono contrassegnati *



Continua a leggere

Articolo precedente

Il Viaggio nella Leggenda


Thumbnail


Carrello

Guarda il carrello


Cerca