Le cicatrici e il riscatto

Scritto da il 28 Dicembre 2017

La conduttrice televisiva Oprah Gail Winfrey nasce a Kosciusko, nello stato del Mississippi. Sua madre, Vernita Lee, è figlia di allevatori di suini nel periodo in cui nello stato del Tennessee è ancora in atto la lotta per i diritti civili relativi alla segregazione razziale.

Oprah, fino all’età di sei anni, viene mandata a vivere con i nonni, dove impara a leggere e a recitare parti delle sacre scritture, per poi tornare successivamente dalla madre.

Vive in un ambiente degradato e promiscuo, è ciò su di lei ha effetti infausti; subisce molestie sessuali da parte di un cugino e maltrattamenti da altri membri della famiglia.

È grazie ad un rigida “rieducazione” da parte del padre, e della sua compagna Zelma, che Oprah riesce ad conseguire i primi successi scolastici riuscendo ad ottenere una borsa di studio universitaria. Compie il suo percorso formativo alla Università del Tennessee ottenendo una Laurea in “Speech and Performing Arts”.

Nel 1971, grazie alla sua capacità di parlare in pubblico, vince un concorso pubblico per giovani talenti che le da l’opportunità di condurre un notiziario in una stazione radiofonica locale. Da qui a condurre il telegiornale di Nashville per l’emittente WTVF-TV il passo è breve.

Nel 1976 passa alla TV WJZ di Baltimora (Maryland), dove gli viene forse imposto addirittura un intervento chirurgico per avvicinarle gli occhi e rendere il suo aspetto più appetibile e gradevole al grande pubblico, ma lei si rifiuta. L’anno successivo passa a condurre un talk show nella fascia oraria mattutina ed è qui che grazie anche al coinvolgimento del pubblico trasforma una normale trasmissione in uno spettacolo. Nasce così il “Winfrey Show”.

La conduttrice viene assunta alla WLS-TV per condurre l’ennesimo morning show (AM Chicago). In sole quattro settimane lo show di Oprah è il più seguito, abbatte tutti gli indici d’ascolto e tutti i tab che una persona di colore può creare alla popolazione di Chicago, perché oltre alla dialettica ed una forte personalità, Oprah, tratta nel suo show grandi temi sociali che stanno a cuore al grande pubblico, spesso facendosi forte delle sue esperienze infantili ed adolescenziali.

Il talk show vince svariati premi nazionali, i libri presentati durante le sue trasmissioni diventano immediatamente best-sellers, i grandi temi sociali da lei trattati diventano argomenti di quotidianità da parte della popolazione statunitense. La conduttrice non fa segreto di devolvere gran parte dei suoi ormai lauti compensi ai più bisognosi.

Al di fuori della carriera televisiva, Oprah Winfrey è a capo di un piccolo impero editoriale, e recita anche in un film, “Il colore Viola” (1986, di Steven Spielberg), con il quale ottiene anche una nomination per l’Oscar come miglior attrice non protagonista.

È molto attiva nel sociale, fonda un ente no-profit per l’assistenza ai più bisognosi (The Angel Network), e apre, su insistenze di Nelson Mandela, la “Oprah Winfrey Leadership Academy for Girls” nei pressi di Johannesburg in Sud Africa, un istituto per bambine appartenenti alle classi meno abbienti.

Il suo patrimonio personale viene stimato da Forbes in 2,4 bilioni di dollari di cui almeno 70 milioni sono devoluti per cause umanitarie internazionali.


Taggato come , , , , , , , ,



Commenti

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi richiesti sono contrassegnati *



Continua a leggere

Articolo successivo

Se vuoi, puoi


Thumbnail


Cart

View cart


Cerca